3 segni che i tuoi impianti di trattamenti termici dei metalli non sono più efficienti

Lavorazione Metalli

In questo post ti mostrerò 3 indizi che ti permettono di capire rapidamente se il tuo processo di trattamento termico sta entrando in quella pericolosa area compresa tra la perdita di efficienza e il malfunzionamento.

Accorgersi subito del decadimento del tuo impianto è fondamentale per due motivi:

  • sei ancora in tempo per evitare le conseguenze più gravi
  • con il tuo intervento l’impianto può tornare a creare valore.

Al contrario, chi non riesce a cogliere i primi segnali di malfunzionamento o – peggio – cerca di ignorarli, deve sapere a che cosa può andare incontro. Il rischio che tenta di scongiurare potrebbe infatti ripresentarsi moltiplicato. Magari proprio quando meno te lo aspetti.

Vietato distrarsi: quei piccoli segnali che fanno la differenza

Anche se chi ti sta accanto potrebbe non accorgersi di nulla, per chi come te sa veramente che cosa è un trattamento termico questi piccoli segnali devono trasformarsi in un campanello d’allarme.

Questo non vuol dire inutile allarmismo ma un consapevole percorso che ti porterà a verificare rapidamente i tuoi sospetti, parlarne con chi ricopre incarichi di responsabilità in azienda e, se necessario, intervenire con le soluzioni più adatte. Che ci sono e possono farti ridurre sensibilmente i costi dei trattamenti termici.

1° indizio: perdite durante il funzionamento degli impianti per trattamenti termici

 

Note come le cause più diffuse, le situazioni di leak non sono sempre le più evidenti. Anche se rappresentano uno dei principali fattori di decadimento delle macchine per trattamento termico, le situazioni a cui si possono ricondurre sono molteplici e di differente natura:

  • invecchiamento dei componenti del sistema di trattamento termico
  • logoramento delle tenute dinamiche
  • surriscaldamenti irregolari
  • malfunzionamento di parti ausiliarie o di asservimento.

Quando hai la percezione che fenomeni di questo tipo si verificano troppo spesso oppure quando la loro entità non sembra normale è il caso di fare qualche verifica. Se hai un programma di manutenzione interna puoi iniziare da qui, ma non limitarti ai soliti controlli di routine. Prova ad allargare lo sguardo o a confrontare i dati attuali con quelli di qualche anno fa.

2° indizio: guasti improvvisi durante i principali trattamenti termici

Il concetto di guasto comprende una vastissima casistica che non indica necessariamente l’obsolescenza di un impianto di trattamenti termici o di un generatore di endogas.

È quindi opportuno circoscrivere l’area di osservazione ai fenomeni generalmente causati da un impianto malfunzionante o non più efficiente quali: interruzione energetica, mancata erogazione di acqua o gas, avaria o rottura improvvisa dei principali componenti del sistema, inclusi i generatori di endogas e i catalizzatori. A fronte di questi avvenimenti una verifica che comprenda non solo la parte coinvolta dal guasto è d’obbligo.

3° indizio: perdita di efficienza e abbattimento performance level

Lo so, questo è un ambito in cui solo tu puoi giudicare, tu che conosci a memoria le caratteristiche del tuo impianto e comprendi a fondo la differenza tra uno specifico trattamento termico e un altro. Ma proprio per questo l’indizio sarà tanto più evidente e utile.

Se per esempio una carica di particolari in acciaio registra determinate proprietà meccaniche e/o metallografiche a fine trattamento, un evidente scostamento da questi valori ti dovrà insospettire.

Quando cambiare vuol dire eliminare ogni rischio

Mettere ogni giorno i trattamenti termici della tua azienda in mano a impianti vecchi o malfunzionanti comporta alcuni rischi che non puoi permetterti di trascurare:

  • fermi macchina imprevisti e improvvisi
  • incapacità di garantire le lavorazioni desiderate
  • esplosione dei costi di gestione.

La buona notizia è che prevenire situazioni di questo genere non è impossibile: si tratta innanzitutto di prendere una decisione chiara e poi di fare un passo per volta fino alla risoluzione del problema.

Come primo passo per evitare di trovarti impreparato di fronte a situazioni di questo genere ti consiglio di informarti sulle migliori soluzioni oggi disponibili.

Se pensiamo ai principali sistemi di asservimento dei forni, come i generatori di endogas e i catalizzatori, esistono soluzioni molto convincenti che ti permettono di evitare gli sprechi, ridurre i costi di sicurezza e adeguare i tuoi impianti alle normative di legge. Questi sistemi ti potranno inoltre aiutare a ridurre le emissioni inquinanti e a tutelare la salute di chi lavora nella tua azienda.

Continua a leggere i prossimi post per inquadrare meglio il problema e scoprire come puoi volgere una situazione critica a tuo favore. E se vuoi avere un chiarimento o mandarmi una richiesta specifica puoi scrivere qui.