Raffreddamento degli impasti: come risolvere il problema con Nippon Gases

Alimentare&Bevande

Ogni anno, con l’arrivo della stagione estiva, inizia il periodo i cui le aziende alimentari devono prestare particolare attenzione alla temperatura dei reparti produttori e cominciano i problemi legati alla termoregolazione degli impasti.

I vecchi sistemi che abbiamo visto insieme negli articoli precedenti per raffreddare gli impasti industriali (uso del ghiaccio, l’azoto liquido, l’utilizzo di aria lamellare) hanno tutti presentato alcuni svantaggi da tenere in considerazione.

Per questo motivo Rivoira Nippon Gases, parte del gruppo Taiyo Nippon Sanso Corporation (TNSC), ha costruito e brevettato una nuova soluzione che utilizza l’anidride carbonica per il raffreddamento degli impasti: LPS.

Quali sono le difficoltà del raffreddamento impasti che risolve LPS

Spesso i responsabili di produzione e della qualità devono preoccuparsi del fatto che in estate il processo di produzione non è standardizzabile a causa della temperatura.

Con l’eliminazione dell’olio di palma, ingrediente molto più facile da gestire, si è dovuti passare all’utilizzo dell’olio di girasole. Questa diversa tipologia di olio si presenta in forma liquida ed è molto più difficile da lavorare, amalgamare e assorbire. In estate il prodotto perde la sua forma a causa di impasti troppo caldi oppure non si amalgama bene per qualche errore in fase di caricamento del ghiaccio. La conseguenza è la produzione di prodotto non conforme.

Nel migliore dei casi, quando ci si rende conto subito del problema, dobbiamo buttare via l’impasto e produrne uno nuovo. Altri casi vedono una lamentela da parte dei consumatori e il ritiro dal mercato di interi lotti di prodotto, con conseguenti danni economici per l’azienda.

Nel caso dell’utilizzo del ghiaccio nell’impasto, la standardizzazione del prodotto non è garantita e le soluzioni alternative, come l’uso dell’azoto liquido, non sono economicamente sostenibili.

In breve, la soluzione di Rivoira ti permette di:

  • migliorare i processi di produzione evitando di dover fare calcoli e avere persone dedicate solo all’inserimento del ghiaccio nella macchina impastatrice
  • la standardizzazione della qualità del prodotto e un minor rientro di prodotto dovuto a prodotto non conforme
  • la possibilità per il reparto di Ricerca e Sviluppo di provare nuove soluzioni.

LPS: la soluzione di Rivoira per il raffreddamento degli impasti

Della nuova soluzione per risolvere il problema del riscaldamento degli impasti beneficiano i reparti legati alla produzione, alla qualità e alla ricerca e sviluppo.

LPS è una proposta tecnologicamente innovativa e brevettata da Rivoira per il raffreddamento degli impasti che permette di:

  • Automatizzare il processo, evitando di dover continuamente pensare al quantitativo di ghiaccio necessario per la termoregolazione degli impasti.
  • Ridurre il numero di operatori necessari per il controllo degli impasti e l’inserimento in macchina del ghiaccio o altri prodotti per il raffreddamento.
  • Evitare che gli impasti siano “bruciati” dal ghiaccio secco.
  • Amalgamare al meglio anche oli per l’impasto più complicati da gestire.
  • Migliorare la qualità finale e standardizzare la ricetta.
  • Consumare meno energia elettrica.

Grazie all’utilizzo di neve carbonica, l’LPS raffredda gli impasti alla temperatura desiderata, che rimane automaticamente costante durante tutto il periodo di lavorazione dell’impasto. Il gas viene eliminato prima di raggiungere la vasca di lavorazione del prodotto e la neve carbonica, gassificando, non lascia tracce all’interno dell’impasto.

Altre aziende del settore alimentare hanno già adottato LPS di Rivoira. Puoi contattare direttamente Rivoira per eseguire dei test con la macchina LPS e vedere i vantaggi che porta l’utilizzo di questa nuova soluzione. Grazie alla disponibilità di anidride carbonica in Italia, alle referenze di rilievo e alla consulenza specialistica di Rivoira, potrai avere una soluzione definitiva ai problemi di termoregolazione degli impasti.

LPS di Rivoira è la soluzione ideale sia per le grandi industrie alimentari che per le produzioni familiari, essendo una soluzione scalabile per dimensionamento e per tipologia di impianto. E sei sicuro di avere un partner affidabile che ti supporta nell’ottimizzazione dei processi di produzione, nell’aumento della qualità finale del prodotto e nei processi di ricerca e sviluppo.

Conclusioni

Se desideri avere maggior informazioni su LPS, verificare insieme a Rivoira il suo utilizzo e fare dei test scrivici qui. Se invece vuoi approfondire la realtà di Rivoira e le soluzioni dedicate al settore della produzione alimentare puoi avere una panoramica cliccando qui.